fbpx

Il potere delle decisioni

Nella mio continuo e costante percorso di studio, è sempre presente una grossa componente di “formazione personale”.
E tra le varie massime su cui essa si fonda, c’è una frase che io ripeto spesso ai miei sposi:

“I risultati che state ottenendo oggi sono il frutto delle decisioni che avete preso ieri”.

Pensaci. Se quest’estate andrai al mare e sfoggerai il tuo miglior fisico, è perché molto probabilmente durante l’inverno hai deciso di alimentarti correttamente e di fare un po’ di sport o almeno un po’ di moto. Al contrario, se ti sentirai gonfia e fuori forma, con molta probabilità dovrai fare i conti con ciò che sono state le tue decisioni: preferire il divano alla passeggiata e le patatine fritte a una bella mela.

E che c’entra tutto questo con il matrimonio? Beh, direi non poco, dato che il vostro matrimonio sarà l’esatto risultato delle scelte che avete preso: un catering piuttosto che un agriturismo, un abito a sirena piuttosto che uno molto ampio, una bomboniera solidale piuttosto che una fisica.
E come ben sapete, queste scelte sono tutte compiute dagli sposi.
Ma oggi non voglio parlarti di filosofia. Voglio parlarti di te e dei tuoi sogni. E voglio portarti in un viaggio lontano…

I risultati che state ottenendo oggi sono il frutto delle decisioni che avete preso ieri
I risultati che state ottenendo oggi sono il frutto delle decisioni che avete preso ieri

… immagina …

Immagina di aver preso la decisione di sposarti su una spiaggia di sabbia, a fine Maggio. Con tuoi fiori preferiti che ti stanno aspettando all’altare, sotto quel fantastico arco decorato. La fiorista ha fatto davvero una magia.
I tuoi parenti sono tutti elegantissimi, i vestiti di organza delle damigelle vengono sfiorati dalla brezza marina dando origine a scatti fotografici stupendi.
La make up artist ha fatto un ottimo lavoro sul tuo viso. Il tuo abito ti sta alla perfezione, e tutti attendono il tuo arrivo.
Ti prepari ad attraversare la navata: questi 12 mesi di preparazione sono stati assurdi, sono uscita fuori di testa. Eppure è andato tutto per il meglio, anche se non ti sei fatta guidare da una WP. Infondo, tu sei una sposa creativa, piena di risorse e di grinta. E guarda che risultato!
Sfoggi il tuo sorriso migliore e fai il primo passo verso l’altare. Ma appena lo raggiungi accade qualcosa.

I risultati che state ottenendo oggi sono il frutto delle decisioni che avete preso ieri

Il lavoro di 12 mesi travolto da un onda durata 10 secondi scarsi. Il tuo bel matrimonio macchiato indelebilmente.
Si, perché non importa quanto impegno tu ci abbia messo e quanto tutto da quel momento in poi sarà perfetto. Ogni volta che in futuro penserai al tuo matrimonio non riuscirai a pensare ad altro che a quei 10 secondi che in un solo colpo hanno abbattuto le composizioni floreali, distrutto l’altare cerimoniale, macchiato i tuoi vestiti, travolto la tua testimone di nozze e i fotografi, che in tutto ciò hanno anche bagnato e reso inutilizzabile la loro strumentazione.

10 secondi e un po’ d’acqua.

Non serve molto per rovinare un evento speciale. E potrebbe essere dura da digerire, ma devo essere dura con te: la colpa non è del mare, del meteo o della sfiga. La colpa è soltanto tua. Perché 12 mesi fa hai preso la decisione di sposarti sulla spiaggia, non curante dei rischi che questo potesse comportare. Hai preso sottogamba il fattore “imprevisti“, hai deciso di non farti aiutare da chi poteva evitare tutto questo. E tutto ciò ha generato il suo risultato che, come puoi vedere, ha creato rimpianti e non ricordi felici.

Una wedding planner non avrebbe potuto evitare l’onda!

Vero! Verissimo! Infatti io non sto incolpando la sposa per l’onda anomala. Io sto incolpando le sue scelte poco ponderate. Quando durante le dirette e i video (che sicuramente avrai già visto) ripeto all’infinito che gli imprevisti e le fregature sono dietro l’angolo, intendo proprio questo! Una WP ovviamente non può fermare un onda. Ma può prevederla e prendere decisioni che non verrebbero in mente agli sposi (quali trovare una zona più lontana dal mare, o un totale piano B vista la minaccia del tempo).

Non fraintendermi. Non sto dicendo che gli sposi in questione siano stati stupidi perché non ci hanno pensato. Semplicemente, come ripeto sempre, non è il loro mestiere. Ma, cosa più impostante, gli sposi sono gli sposi, non gli organizzatori. Sono emozionati, agitati, con altissima carica adrenalinica addosso, ovviamente qualcosa può sfuggire. E’ questo il motivo per cui una WP non è solo consigliata ma necessaria: la capacità di mantenere il controllo durante eventi del genere, di saper “prendere decisioni velocemente in caso di necessità”, e la naturale propensione ad avere sempre un occhio vigile su tutto sono skill che ogni sposo/a può avere di norma; ma non durante il giorno del suo matrimonio.

Perché qual’è il compito degli sposi durante il giorno del matrimonio? (Diciamolo in coro….!) DIVERTIRSI E GODERSELA FINO IN FONDO!

I risultati che state ottenendo oggi sono il frutto delle decisioni che avete preso ieri

Se comprendi che il tuo matrimonio ed i suoi ricordi sono più importanti dei rimpianti che potresti avere, iscriviti adesso alle selezioni per le KiwiBrides2020, per avere accesso a servizi quali:

  • Fornitori esclusivi
  • Consulenze video
  • Contenuti inediti che non troverai on line
  • Accesso gratuito ad una KiwiExperience, un esperienza del tutto nuova e mai offerta da nessuna wedding planner per unire la coppia, creare un legame emotivo indissolubile e scoprire quali sono i vostri veri limiti

Candidati alle KiwiBrides2020